Brindisi n.14/ Vino toscano bio per “l’autunno e gli astigiani”

Astigiani geniali: c’è un gruppo di residenti (fortunati) che abita nel quartiere Cattedrale, centro storico di Asti e ad ogni solstizio ed equinozio apparecchia in piazza e festeggia. Fortunata anch’io ad averli “intercettati”, così per caso, passeggiando per Asti. E loro erano lì, all’ombra della luna, e della Cattedrale: un grande tavolo, una torta asburgica per dolce, ricotta tosta pugliese, e tanti vini. L’accoglienza è deliziosa e sincera: sono con Giulio, amico e fotografo, ci fermiamo, loro ci sporgono un calice, lo riempiono di “vino rosso Toscano biologico”. E insieme lasciamo che l’estate si congedi.

Partecipanti, tanti: io, Giulio Morra (amico e  fotografo de La Stampa), Enrico Rossi (conosciuto quando gestiva il ristorante del Diavolo Rosso), avvocati, ex giornalisti e residenti.

Il brindisi è … “Per l’autunno, naturalmente” e io aggiungo “per questi astigiani geniali che da anni celebrano il passaggio delle stagioni con un banchetto che ha il sapore d’altri tempi”.  

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...