Brindisi n.30/ Prosecco di Val d’Oca per “i salamini del Mandrogno”

Massì, nella carrellata di brindisi romantici, struggenti, poetici, divertenti, ce ne sta pure uno semplice e un po’ istituzionale, come questo a Slow Food. Assistere al cambio della guardia della condotta alessandrina è stato un momento, nel suo (e mio) piccolo, epocale. Un’assemblea, al chiosco dei giardini della stazione, bollente e vivace come un piatto…

Brindisi 29/ Ouzo per “i mari della Grecia”

Prendi una giornata uggiosa, primi freddi, libri da studiare (io) e articoli da consegnare (Vale), volontà da bradipo, una di quelle dove il cielo è coerente con il colore simbolo di Alessandria, il grigio. E stravolgila con un pranzo tra amiche vicine di casa, con omaggio al luogo dove vorremmo essere: la Grecia. Ne esce…