Brindisi n.39/ Un “Prime Brume” per “il bollito misto di Beppe”

il

Due anni prima che io nascessi, nel 1976, Beppe Sardi vestiva per la prima volta la casacca da chef in uno dei ristoranti più antichi di Alessandria, il Grappolo, 110 anni di storia e 40 di cucina monferrina (Eccolo qui). Il 5 novembre sarà premiato dall’Accademia della Cucina Italiana, per ora l’abbiamo festeggiato io e Lucia Arlandini, foodblogger con la passione per i fornelli (seguite qui il suo blog, con le ricette e i video di Beppe). L’abbiamo visto tagliare, nel carrello (“è  storico anche lui, durante l’alluvione del 1994 l’ho trovato che galleggiava in salone e l’ho salvato” ci racconta), 7 tagli di carne – testina, muscoletto, lingua, coda, cotechino, gallina, punta – accompagnati da 14 salsine, recuperate grazie a documenti, e ai ricordi di mamma e nonna: mostarda di mosto d’uva, mostarda di Voghera, rafano, pomodori e semi di senape, marmellata di pomodori verdi, composta di peperoni caramellati, salsa rubra, sale con l’aggiunta di pepe per la testina, bagnetto verde, bagnetto rosso cotto, peperoncini, fichi della vigna e pesche di Volpedo. Alla fine, per digerire, c’è il brodo energetico: “Quello che ti dà la scossa, dentro ci metto anche un po’ di Brandy”, svela. Noi alziamo i calici pieni di vino frizzante Prime Brume delle cantine Post dal Vin di Rocchetta Tanaro, omaggio al paese d’origine di Beppe (qui le cantine).

Partecipanti, 3: io, lo chef Beppe Sardi e la foodblogger Lucia Arlandini di http://www.ticucinocosi.com

Un brindisi per “i primi 40 anni di Beppe Sardi al Grappolo e al suo bollito misto”, ma io aggiungo un Prosit a chi, come lui, ha saputo rialzarsi dopo una caduta (e in questo caso non è una metafora, ma una vera botta che l’ha costretto a mesi di dolore), resistere (un anno fa sembrava dovesse (s)vendere il Grappolo) e ricominciare più e meglio di prima: Beppe è uno al quale il brodo energetico scorre in vena!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...