Brindisi n.42/ Dolcetto d’Ovada per “i boschi e il monte Ararat”

Come diceva la canzone? “Felicità, è un bicchiere di vino con un panino la felicità”. Ecco, appunto. Se poi, vino e panino (anzi, “rosetta” di pane fresco imbottita di prosciutto e salame) arrivano alle tre del pomeriggio dopo un servizio giornalistico da pugno allo stomaco in mezzo ai boschi dell’Appennino, allora hanno anche il potere di riconciliarti un po’ con il mondo. Io e Albino (il fotografo de La Stampa) li divoriamo in una trattoria immersa tra i castagni (anche se si chiama “Degli Olmi”), che sembra rimasta ferma nel tempo: accanto alla vecchia stufa a legna, un’anziana in poltrona avvolta in uno scialle fatto all’uncinetto, alle pareti le foto in bianco e nero e un calendario, nella sala il frigo dei gelati e il mobile del bar con lo specchio e i liquori. Gli osti sono gentilissimi: e con i panini ci danno due bicchieri di Dolcetto d’Ovada “della casa”, dal piacevole retrogusto vagamente mandorlato, che ci riscaldano e ci fanno venire guance da Heidi. E alla fine “ci sorridono i monti”.

Partecipanti, 2: io e Albino Neri (il fotografo de La Stampa)

Un brindisi per… “i boschi e il monte Ararat”, capita che giornalista e fotografo percorrano lunghi chilometri assieme su e giù per la provincia, a volte approdando in luoghi davvero sperduti, e sconosciuti, dove i cellulari non prendono, le auto non passano, le case non esistono. Tra nebbie e boschi si intravedono soltanto cupole di chiesette lontane o tetti di cascine abbandonate: “Ma quello cos’è, il Monte Ararat?” (quello dove si dice sia stata ritrovata l’Arca di Noè, per intenderci) si chiede Albi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...