Brindisi n.48/ Una Barbera di Nizza per “i camerieri a 6 stelle”

Non sono Michelin, ma le stelle della Ristorazione Sociale (imperdibile ad Alessandria: cliccate qui per capire come funziona), brillano ugualmente, per simpatia, dolcezza, professionalità, timidezza. Gli astri sono loro, Luca, Michela, Francesca, Mirko, Martina, Stefano, ragazzi down in livrea da camerieri per una sera al mese. Si chiama “Ristorante a 6 Stelle”, un bel progetto che quest’anno sbarca anche negli altri centri-zona della provincia. Seri, silenziosi, i ragazzi servono millefoglie di melanzane con catalogna saltata e burratina, battuta di rapa rossa con salsa di capperi e lime, risotto con la zucca con fonduta di Castelmagno, hamburger di fagioli e crema di pomodoro con panna al rum, si mortificano un po’ se qualcuno avanza, prendono mentalmente nota dei caffè, sorridono e ringraziano i tanti clienti. Siamo tutti seduti ai lunghi tavoli di legno (qui funziona così), tra facce amiche e gente sconosciuta, con esperienze diverse da raccontarsi e caraffe di vino da passarsi. Si beve Barbera della Cantina di Nizza Monferrato, da 12,5° (eccola qui), ed è un susseguirsi di brindisi. Prosit per chi ha vinto una gara a Torino, per chi è a dieta e non può assaggiare vino, per chi è rinato e per chi non c’è perché è malato. E per le stelle in livrea, naturalmente.

Partecipanti, numero indefinito: io, e tutti gli ospiti della Risto, inclusi amici e sconosciuti.

Un brindisi per “il ristorante a 6 stelle”, con i ragazzi down eleganti e impeccabili, dall’antipasto al dolce. E al momento del “nocino” (un liquore della Risto) scopriamo che anche l’allestimento della sala è merito loro: ci hanno messo 12 minuti a apparecchiare tutti i tavoli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...