Brindisi n.61/ Un Malbec per “la libertà con rimpianti e l’amata solitudine”

Questa volta la scelta del vino è ispirata al nome, che mi ricorda casa: “Michel TORINO”. Siamo all’Asado, un ristorante argentino, e dal Nord dell’Argentina arriva questo Malbec (da 13,5°, invecchiato in barriques 6 mesi) di un’azienda che si chiama come i suoi fondatori, immigrati nel 1800, i fratelli francesi David e Salvador Michel, e la moglie italiana di David, Gabriela Torino (trovate tutto qui). Il retrogusto (lungo) mi colpisce al pari del gusto, nuovo, intenso, ma dai tannini morbidi, e un lieve sapore di vaniglia che addolcisce il mio “pollo al limòn”: chi è con me (persona anonima), prende un filetto di carne argentina, per entremés empanadas e bicchierino di sangria. Si pasteggia a cellulari spenti: silenzio, parla… l’Amicizia. Persona anonima è autorizzata a sgridarmi, consigliarmi, arrabbiarsi. Concessione che vale solo per gli amici veri. Questa volta non lo fa, perché, dice: “Ti vedo bene, ti vedo meglio”. Parliamo di noi, passiamo i difetti al microscopio. Incontrarci è sempre un po’ crescere. Citiamo la libertà. Persona anonima attinge da Vasco Rossi – “Sai, essere libero costa soltanto qualche rimpianto” – per corroborare la propria idea. Alla base c’è sempre una scelta, qualcuno o qualcosa che lasci, ma il premio è immenso. Io parlo di questo blog e di quei 10 minuti al giorno in cui lo scrivo, e in cui esistiamo solo io e lo schermo: “Allora riesci a star da sola, vedi?”, osserva. Già, 10 minuti al giorno di “amata solitudine” (per citare un altro cantante, Franco Battiato: Ascoltatela fino alla fine, fino a quel “…da solo continuo il viaggio. rivedo daccapo il cielo colorato di sole, di nuovo vivo”).

Partecipanti, 2: io e anonimo.

Un brindisi per… “la libertà con rimpianti e l’amata solitudine”, che poi per arrivare ad amare la solitudine vuol dire che ci si sente davvero liberi (con rimpianti). Aggiungo un prosit agli amici che ti sgridano, se ce n’è bisogno, e poi tornano a sorriderti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...