Brindisi n.69/ Una Bonarda per “i bersaglieri e la Ricciolina”

“Sul Monte Grappa ci sta una Ricciolina che fa l’amore col bersaglier…”: ecco, anche se io e Valentina non abbiamo i boccoli, i bersaglieri ce la dedicano lo stesso. Siamo state invitate in Cittadella, fortezza del Settecento simbolo di Alessandria. Alle 19,35 già si mangia: polenta con il daino, cucinata dai cuochi Angelo e Nicolino. Pietro Bologna, l’uomo che guida i 194 soci dell’associazione nazionale bersagliere, (qui scoprite meglio chi è e cosa fa) dirige  i suoi uomini (e le sue donne) come un maestro d’orchestra: i cori si alternano ai brindisi con una Bonarda dei colli piacentini dei vignaioli arquatesi (appena 9,5°, da vitigni adagiati su colline ricchissime: 3700 ettari di terreni). Il salone – tovaglie a quadretti e guance purpuree – è scaldato da stufe a legna che il fuochista tiene d’occhio. Alle pareti, i foulard del corpo e il ritratto di Alessandro La Marmora, appeso alla spalliera invece c’è il cappello di Pietro: “Quello tradizionale è a tesa larga e le piume possono variare, il mio ne ha 400, purché siano di gallo cedrone”. Alle 21 è già ora del limoncello. In tutto, 90 minuti che si rivelano una divertente e surreale sorpresa, come l’epilogo della canzone che ci hanno dedicato, perché alla fine “la Ricciolina abbraccia il bersagliere e se lo bacia tutta passion”, ma poi a sposarla è un “fante”. Li lasciamo canterini e felici.

Partecipanti, tanti: i bersaglieri di Alessandria, con camicia bordeaux e ugole d’oro, Pietro Bologna e l’amica e collega Valentina. 

Un brindisi per… “gli uomini di La Marmora” e le frecciatine agli alpini: “Nelle loro canzoni c’è sempre qualcuno che muore”. Già, i bersaglieri, invece, super sportivi, sopravvivono e fanno stragi di… cuori, almeno stando al repertorio musicale. Aggiungo un prosit “alla Ricciolina”, che alla fine ha trovato il suo happy end, anche se con un fante (ma starà pensando ancora a “quel bersagliere che si baciava tutta passion”. Sicuro.).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...