Brindisi n.111/ Uno spumante Brut per “chi se ne va”

il

Lo scrittore francese Bernard Geraudeau scrive: Il mare insegna ai marinai dei sogni che i porti assassinano”. Mai frase fu più incalzante (c’è pure la suggestione noir) per due poliziotti che se ne vanno, da Alessandria. Restare nel porto (sicuro) non fa bene, e loro hanno scelto di salpare con le vele aiutate dal vento dell’ambizione. Ci siamo presi reciprocamente le misure nel tempo, a forza di articoli, diffidenze lentamente allentate, caffè al volo, prove di fiducia e qualche risata. I giornalisti possono essere spine nel fianco per i poliziotti, oppure no. Questo è stato un esempio di “oppure no”, ma sempre nel rispetto dei ruoli. Un prezioso equilibrio. Ci siamo salutati in un bar cremeria di piazza Libertà, ad Alessandria, città dove Flavio e Mario sono rimasti due anni, durante un aperitivo-addio che ha previsto “il momento  brindisi”, con uno spumante Brut dell’azienda Arione di Castiglione Tinella (qui trovate le info e l’affascinante storia), perfetto con le piramidi di stuzzichini. E “il momento discorso” (“Passeremo a trovarvi”: li prendiamo in parola, mentire è reato!). Il prosit di certo non è stato per la loro partenza, ma piuttosto per il (loro) futuro. Buon viaggio, allora. Questo lavoro mi ha insegnato una cosa: che ci si ritrova facilmente, quindi.. au revoir “Starsky & Hutch”

Partecipanti, tanti: erano molti gli amici arrivati per i saluti, ma il brindisi è solo con Flavio e Mario.

Un brindisi per… “chi se ne va”, ma nell’accezione più positiva che ci sia, quella che ha a che fare con il “lasciare la strada vecchia”, “voltare pagina”. Insomma, crescere. E’ un andare coraggioso, senza nostalgia, un andare avanti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...