Brindisi n.173/ Un Chianti per “il Bramante”

Povero Chianti, il Re dei rossi, il più italiano dei vini, prestigioso e corposo, elegante e illustre, costoso (in genere) e complesso, antico e importante (Doc dal 1967 e Docg dal 1984), per me però resta il vino di Hannibal Lecter. Ogni volta che me ne portano un bicchiere penso al Silenzio degli Innocenti: “Mi…

Brindisi 172/ Una Ribolla Gialla per “i cugini ritrovati”

Siamo a 166 metri di altezza, appena due in meno della Mole Antonelliana in evidenza sullo skyline. “Piano 35”, il grattacielo di Intesa San Paolo: dieci anni fa, quando ho lasciato Torino (per Alessandria), era appena stato partorito da quel genio di Renzo Piano, l’archistar (e senatore a vita) che fa grande l’Italia. Oggi è…

Brindisi n.170/ Un’Alta Langa per “le zampe di gallina”

Il primo amore non si scorda mai, specie se si mangia. Chef Andrea Ribaldone – transfuga dai Due Buoi di Alessandria alle Langhe – ha il merito di avermi proposto piatti mai mangiati prima. “Iniziazioni”, come gli ineguagliabili agnolotti ripieni di manzo ed erba di San Pietro e una sfoglia di tuorli, serviti su un letto di…

Brindisi n.168/ Un Pecorino per “la lentezza”

Lo beviamo nella “giornata mondiale della lentezza”, questo vino mai sentito, né assaggiato prima che si chiama come un formaggio, “Pecorino”, vitigno caratteristico del borgo di Arquata, nel Piceno. Era l’8 maggio, ma per restare in tema ce la siam presa con comodo – lentamente – e dunque è coerente che il brindisi n.168 esca…

Brindisi n.167/ Uno Spumante Brut a “metà strada”

“Bella cena con la socia”: la sintesi di questa serata a spumante, cibo e chiacchiere si può ancora leggere sul quaderno delle dediche del circolo Mercato 66. Per decidere di vederci, alla fine di una giornata di lavoro e pioggia, ci mettiamo più o meno 2 secondi, altri 2 per stabilire dove: “Facciamo a metà…

Brindisi n.165/ Una Barbera d’Asti per “la Tenerezza”

Fate questa prova: entrate in un qualsiasi ristorante/trattoria/bar/osteria di Asti e chiedete del vino rosso della casa, sfuso. Nel 99% dei casi vi porteranno Barbera d’Asti di Vinchio Vaglio Serra. Funziona come l’”argomento a piacere“, sei sicuro che non sbagli. In questo caso ne beviamo un quartino, fa 13°, è una Barbera giovane, asciutta, di…

Brindisi n.162/ Un Gavi docg per “gli alberi secolari”

Si chiama Casa Vicina, ma è in cantina, tra le bottiglie dei vini del mondo, nella pancia di Eataly Torino, 1 stella Michelin. Si festeggia la limited edition, un Gavi 2009 di Broglia, raro, prezioso, l’imperatore dei bianchi. A tavola ci sono anche loro, Bruno, 32 anni (33 da un giorno: auguri!), Filippo, 26, e…

Brindisi n. 161/ Un Mateus per “la vie en rose”

In “Social Disease” Elton Jhon canta: “Mi sono spremuto un Mateus e già mi sento sciolto dal cappio”. Potere del più rosa dei vini. Perfetto per un brindisi tra donne – madre e figlia -, di quelli che ti aiutano a guardare il bicchiere sempre mezzo pieno, di Mateus appunto. “Non ti credere – dice…