Brindisi n.8/ Grignolino Champenoise per un “numero 8”

“Posso essere il brindisi numero 8?”: incipit di un Prosit che è davvero un inizio, di una conoscenza innanzitutto. Laura Gobbi me lo chiede e mi fa felice. Per me era “un mito virtuale”, sempre letta e vista ma solo sui social, seguita per i tanti (e bellissimi) eventi che organizza. Questa volta ci siamo incontrate davvero, al Mezzolitro di Alessandria (vineria da provare: eccola),  lei reduce dal campionato di nascondino, sì proprio il gioco di una volta, #ebon (questo è l’hashtag che accompagna le sue gesta). Scelgo un vino effervescente come lei, che veste di sorrisi e occhiali da sole a forma di cuore: le nuove bollicine di Grignolino “Le mie perle” della Scamuzza di Vignale  (Qui l’azienda e E qui l’articolo sulla storia di questo speciale Grignolino). E’ il primo brindisi alcolico solo a metà: Laura qui è una habitué del sidro di mele.

Partecipanti, 2: io e Laura Gobbi.

Il brindisi è… a un sacco di cose, questa volta: “Al numero 8 innanzitutto, e ai suoi tanti significati: è simbolo dell’infinito ad esempio. Poi alla casa dei sogni al mare, all’evoluzione e alla serenità, ma anche al progetto Fruste e Frustini…“. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...